Tornelli controllo accessi per incrementare la sicurezza sugli autobus

L’ultimo incidente accaduto lo scorso 28 di gennaio (un gruppo di ragazze ha aggredito una loro coetanea sul pullman) ha fatto suonare il campanello di allarme. Fabio Rolfi, assessore alla sicurezza di Brescia ha segnalato l’importanza riguardo le misure di controllo all’interno degli autobus che già da tempo sono state proposte.

Questi progetti comprendono guardie giurate sugli autobus, soprattutto nelle ore serali, ma anche l’implementazione di telecamere e tornelli per regolare l’evasione dei pagamenti, uno dei grandi problemi nei trasporti pubblici italiani.

L’assessore alla sicurezza ha segnalato che queste misure sono totalmente realizzabili e funzionali.  Infatti, nei mesi scorsi sono stati avviati  progetti  misti che prevedevano la presenza di volontari, insieme all’aiuto della polizia e alla implementazione di tornelli controllo accesi.  Rolfi sottolinea che è necessario fare tutto il possibile per contrastare, non solo la criminalità, ma anche il malcostume di chi non vuole pagare i biglietti.

I tornelli controllo accessi sono stati già in funzione in tante città italiane e anche a livello mondiale per controllare l’accesso ai trasporti e per garantire il pagamento delle giuste tariffe.

Ulteriori informazioni:
http://www.quibrescia.it/cms/2013/01/29/autobus-guardie-giurate-per-la-sicurezza/

Lascia un commento